Alla scoperta di Venezia e la sua laguna

DSC06598Tutti siamo stati almeno una volta a Venezia, rimanendo stupiti da questa  città magica, unica al mondo.
Ma… chi non ha avuto il rimpianto di non esservi stato abbastanza a lungo? Di non averla visitata come meritava? Di non aver goduto dei suoi angoli più tranquilli? Di non aver esplorato la sua laguna e le isole?

E’ con questo spirito che  abbiamo organizzato questo viaggio, per regalarci l’opportunità di una immersione indimenticabile nella regina dell’Adriatico.

Venezia è una città che ha avuto una storia straordinaria, a cavallo tra l’Europa e l’oriente, inizialmente come ducato dell’impero bizantino, poi come dominatrice dello stesso impero. Sorta in un ambiente naturale difficile, la laguna, è riuscita a trovare un equilibrio, accumulando grandi ricchezze grazie al commercio e a una capacità di governo eccezionalmente longeva. La serenissima Repubblica di San Marco è durata quanto nessun’altra: più di 1000 anni. E i suoi abitanti, nel XIV secolo, quando Venezia era il cuore dell’Europa, avevano un livello di vita 15 volte più elevato degli abitanti di Parigi, Madrid e Londra. Gran parte di quella ricchezza si è trasformata nei secoli in opere d’arte, palazzi, dipinti e statue che suscitano, oggi come un tempo, la meraviglia del viaggiatore e che rendono Venezia inimitabile.

DSC06720Il pomeriggio dell’arrivo visiteremo il tranquillo sestiere (così si chiamano a Venezia i quartieri, visto che sono sei) di Cannaregio. Con il Ghetto ebraico, il più antico del mondo, creato nel 1516 (la parola ghetto è veneziana – da ghetar – e indica che gli ebrei furono espulsi dal resto della città). Seguiremo le orme del Tintoretto che in questo sestiere viveva e che è sepolto presso la Chiesa della Madonna dell’Orto, famosa perché contiene alcuni dei suoi capolavori.

DSC06396Il secondo giorno ci sposteremo con il vaporetto lungo il Canal Grande, fino a piazza San Marco,  dove visiteremo la piazza e i suoi celebri monumenti come la torre dell’Orologio dei Mori, le Procuratorie, il Campanile e la Libreria Marciana. Entreremo quindi in Basilica,  per ammirarne gli splendidi mosaici dorati e visiteremo Palazzo Ducale, che era sede del governo della Serenissima Repubblica e dimora del doge.

DSC06449Chi vorrà potrà fare una puntata al  Museo Correr (con lo stesso biglietto del Palazzo Ducale), con reperti, mappe straordinarie, statue di Canova, capolavori della pittura veneziana, antichi libri stampati. Venezia primeggiava in Europa nella produzione di libri, e la libertà di stampa era garantita e incoraggiata tanto che nel 1488 si contavano ben 200 macchine da stampa.

Proseguiremo poi per il campo (campo sta per piazza, a Venezia) di S. Maria Formosa, entreremo nella chiesa dei SS. Giovanni e Paolo, considerata il pantheon dei Dogi, nell’omonimo bellissimo Campo (la Repubblica di Venezia, nei suoi ben 1100 anni di vita,  dal 697 al 1797, ebbe 120 dogi). Passeggeremo fino alle Case di Marco Polo per arrivare infine al Ponte di Rialto, cuore economico della città fin dalla fondazione.

DSC06545Il terzo giorno lo dedicheremo alla laguna, nel cui ecosistema Venezia è nata e cresciuta, accompagnati dalla cooperativa “Il Sestante” che si occupa di navigazione ed educazione ambientale.  Con una motonave dotata di motore elettrico e pannelli solari, per entrare “in punta di piedi” nelle aree più delicate, raggiungeremo la suggestiva isola di Torcello , ovvero Venezia prima di Venezia.

DSC06569Lì ora si ergono solo due bellissime chiese, Santa Fosca e la Basilica di Santa Maria Assunta. In stile veneto-bizantino,  è la più antica costruzione presente in laguna, fondata nel 639 quando il vescovo di Altino, in fuga dai longobardi, aveva dovuto trovare rifugio nella città di Turricellum.

DSC06485Questa città fu l’antenata di Venezia, e pare avesse fino a 50.000 abitanti. Venne poi abbandonata per il peggioramento delle condizioni ambientali della parte di laguna in cui sorgeva. Oggi gli abitanti sono solo 11 e dove vi erano abitazioni e magazzini, vi sono, pensate, orti e vigneti.
Ci recheremo quindi nella vicina Burano, isola di pescatori, famosa per i merletti e per le casette graziosamente colorate.

desertoNel pomeriggio, dopo un’esplorazione dell’ecosistema lagunare, approderemo infine all’isola di San Francesco del Deserto, dove San Francesco si ritirò al ritorno dalla visita al Sultano, nel 1220. Nell’isola c’è solo un convento, e un frate ci farà da guida.

Il quarto ed ultimo giorno visiteremo il sestiere di San Polo, con il Campo San Polo, la piazza più grande di Venezia subito dopo quella di San Marco. Vi si tenevano i mercatini dei poveri ma era anche teatro per feste pubbliche e giochi, come il gioco della palla e la caccia al toro che si svolgeva a carnevale.

Entreremo nella basilica di S.Maria gloriosa dei Frari, la più grande di Venezia. Ospita i monumenti funebri di numerosi dogi, di Claudio Monteverdi, Antonio Canova e Tiziano Vecellio di cui ammireremo due importanti dipinti. Visiteremo infine la Scuola Grande di San Rocco, dove il Tintoretto lavorò per vent’anni, lasciandovi un ciclo di opere straordinarie.

QUANDO ANDREMO A VENEZIA

Il soggiorno sarà di quattro giorni e tre notti. Poiché il gruppo potrà essere di soli 28 partecipanti, abbiamo organizzato due turni consecutivi, tra cui potete scegliere:

  • I°    TURNO – con partenza venerdì 16 e rientro lunedì 19 ottobre 2020
  • II°  TURNO – con partenza martedì 20 e ritorno venerdì 23 ottobre 2020

Ottobre a Venezia è alta stagione, la pianificazione con largo anticipo è necessaria per trovare posto negli alberghi. Il gruppo del secondo turno, interamente compreso in giorni feriali, avrà la possibilità di visitare una Venezia meno affollata.
Viaggeremo comodamente in alta velocità con Italo Treno, e saremo a Venezia in sole tre ore e tre quarti. Cinque minuti dopo l’arrivo saremo nel nostro Hotel, Villa Rosa, nel tranquillo sestiere di Cannaregio, scelto anche per la posizione strategica, a due passi dalla comodissima stazione ferroviaria. In altre zone di Venezia, che pure avevamo preso in considerazione, sarebbe stato molto disagevole spostarsi in gruppo con i bagagli ( vedi sito Hotel Villa Rosa >>>).

Il viaggio è come sempre realizzato con  il Tour Operator G.& T.  

COME E QUANDO PRENOTARSI

La prenotazione deve essere effettuata entro il 30 novembre 2019telefonando al 327 4564966 ( Loretta Buonamico). Una volta ricevuta conferma della disponibilità, la prenotazione deve essere fissata versando, sempre entro il 30 novembre 2019, l’acconto di 150 Euro a persona, in contanti previ accordi con Loretta oppure sul conto corrente, presso Banca Popolare di Milano ag. 322,  intestato: a G.& T. srl,   IBAN:  IT05Z0503403300000000002126 e indicando nella causale “CEA Venezia Turno I” (oppure II). Il saldo andrà successivamente versato entro il 15 settembre 2020.

 

IL PROGRAMMA               (potrebbe subire variazioni)

Primo giorno

8.45    Appuntamento alla stazione Roma Termini, Gate L
9.14    Treno alta velocità Italo
13.00   arrivo a Venezia Santa Lucia, sistemazione in hotel
14.30   incontro con la nostra guida, visita del Ghetto Ebraico e del sestiere di Cannaregio
17.00   tempo libero
20.00   cena organizzata in trattoria vicina

Secondo giorno

9.00     spostamento in vaporetto (linea 1) lungo il Canal Grande
10.00   appuntamento con la guida sotto il leone di San Marco, visita della Piazza, ingresso in Basilica, ingresso in Palazzo Ducale.
13.00   tempo libero, pranzo libero
15.00   Percorso per i campi S.Maria Formosa, SS.Giovanni e Paolo (ingresso)  e fino alle case di Marco Polo e conclusione al Ponte di Rialto.
17.00   tempo libero (chi vuole può visitare Museo Correr, compreso in biglietto P.Ducale), cena libera

Terzo giorno

9.00    imbarco a San Giobbe su motonave riservata,  visita all’isola di Torcello, con le basiliche di S.Maria Assunta e di Santa Fosca,  e all’isola di Burano
13.00   pranzo libero a Burano o a Torcello
15.00   Visita a San Francesco del Deserto
17.30   rientro a San Giobbe, tempo libero, cena libera

Quarto giorno

10.00   visita al sestiere di San Polo, con il Campo San Polo, la Chiesa di S.Maria gloriosa dei Frari, la Scuola Grande di San Rocco
12.30   tempo libero, pranzo libero
15.00   ritiro bagagli in hotel
15.35   Treno alta velocità Italo
19.28   Arrivo a Roma Termini

COSTI DEL PACCHETTO, A PERSONA

  • 530,00 Euro in camera tripla adulti
  • 560,00 Euro in camera doppia
  • 660,00 Euro in camera singola

La quota comprende:

I trasporti (treno Italo a/r , il vaporetto del secondo giorno),  tre pernottamenti con colazione all’Hotel Villa Rosa, una cena in trattoria, tutti gli ingressi nei siti in programma, le visite guidate con guide specializzate, un tour per le isole in battello riservato, la tassa di soggiorno, l’assicurazione. La quota non comprende:  i pranzi,  due cene, e tutto quanto non specificato alla voce “la quota comprende”.

In caso di rinuncia, fino ad un mese prima della partenza, rimborsiamo l’intera quota, fatte salve le spese già sostenute dall’organizzazione.

PER INFORMAZIONI

Potete chiamare Loretta Buonamico  327 4564966, o inviare una mail a  cealitorale@gmail.com; oppure inviare un messaggio (SMS o WhatsApp) lasciando nome, cognome, indirizzo e-mail.

Le prenotazioni devono pervenire entro il 30 novembre 2019; una volta avuta conferma della disponibilità deve essere effettuato il pagamento dell’acconto, entro la stessa data. Saldo entro il 15 settembre 2020. Il viaggio si potrà effettuare con 28 partecipanti a turno.

 

GUARDA LE FOTO SCATTATE A VENEZIA A OTTOBRE 2019   >>>