Palazzo degli Specchi

Proseguendo il nostro itinerario esplorativo del Campo Marzio visiteremo un sito davvero affascinante, nascosto nel sottosuolo di Roma, del quale abbiamo richiesto l’apertura straordinaria.
Le strutture, di epoca romana, sono state rinvenute nel corso di alcuni restauri negli anni tra il 1978 e il 1982 di un insieme di fabbricati di proprietà del Comune di Roma, situati tra via del Conservatorio e la chiesa della SS. Trinità dei Pellegrini. Durante tali lavori vennero alla luce resti conservati per ben quattro piani di altezza, due nel sottosuolo e due al di sopra, restaurati e sopraelevati anche in età medioevale.
La zona visitabile è ubicata nel primo e secondo livello del sottosuolo di del cinquecentesco Palazzo degli Specchi, occupato al primo piano dalla Biblioteca comunale per i ragazzi e nei piani superiori da abitazioni private.
L’area archeologica è costituita nel secondo livello sottosuolo, situato a 8 mt. di profondità dalla quota attuale della strada, da due grandi magazzini domizianei, in struttura laterizia e coperti con ampie volte a botte, che si affacciano sul vicolo romano parallelo al Tevere.
Nel primo livello sottosuolo si trovavano invece di una serie di magazzini di età severiana che sviluppatisi accanto ad un cortile.
Visiteremo inoltre due ulteriori ambienti, pavimentati a mosaico, che costituivano il primo piano dell’insula il cui piano terra era occupato dai magazzini domizianei; i mosaici bianchi e neri a disegno sono di età severiana.

Annunci