Sentiero Trilussa

Il sentiero Trilussa è un percorso di circa 7 Km che parte da Vitinia all’angolo tra via del Risaro e via Massa Fiscaglia, facilmente raggiungibile a piedi dalla stazione di Vitinia della linea ferroviaria Roma-Lido. Si percorre a piedi o in bici.

Dopo un breve tratto su asfalto si arriva allo sterrato che fiancheggia il Fosso di Malafede, un corso d’acqua che proviene dalla Tenuta Presidenziale e sfocia nel Tevere, formando la valle di Malafede.
Un sottopasso consente di superare la Via Cristoforo Colombo e continuare su sterrato avendo alla nostra destra la Tenuta Presidenziale di Castelporziano. E’ facile intravedere cinghiali, mucche maremmane e cavalli al pascolo brado della Tenuta.
Si può arrivare alla Pontina Vecchia, fino all’Osteria di Malpasso, per tornare al punto di partenza fiancheggiando la bella valle del Risaro nella riserva di Decima-Malafede.

Ma perchè il sentiero è stato intitolato a Trilussa? Il poeta romano Trilussa il cui vero nome era Carlo Alberto Camillo Mariano Salustri (1871 -1950) frequentava l’Osteria di Malpasso che opera dal 1910. Infatti è stata trovata una foto di Trilussa in compagnia di un gruppo di amici proprio davanti l’osteria. Copia della foto è esposta all’interno dell’Osteria.
Negli anni più recenti, l’Osteria del Malpasso è stata oggetto di visite da parte di attori e registi che venivano a girare negli Studi De Laurentis realizzati sulla Pontina, all’altezza dell’attuale area commerciale di Castel Romano. Fellini fra tutti era sovente ospite dell’Osteria.

Questo percorso che si snoda tra la Riserva del Litorale Romano e il Parco Regionale di Decima Malafedeè stato fortemente voluto dai comitati di quartiere, tra tutti quello di Vitinia con il suo instancabile presidente, Mario Pericolini, che hanno lavorato sodo e si impegnano quotidianamente per pulire ed attrezzare questo sentiero con pannelli, segnaletica e qualche panchina, c’è perfino una piccola libreria ad inizio del percorso sterrato.