Antica Ficana

Ancora prima della fondazione di Roma una serie di insediamenti sorsero sulla prima dorsale rilevata a ridosso delle dune costiere: Ardea, Lavinium (Pratica di Mare), Decima (forse l’antica Politorium), e Ficana, scoperta sul Monte Cugno, nella zona di Dragoncello. Scavi hanno rimesso in luce resti dell’abitato, delle mura e delle necropoli.

La città si venne a situare in una posizione strategicamente importante, in prossimità del Tevere, sulla prima altura che vi si incontra risalendone il corso dalla Foce. Nel VII sec a.c. il quarto Re di Roma avrebbe distrutto, secondo lo storico Tito Livio, questa città insieme a Politorium ed avrebbe fondato alla foce del Tevere la città di Ostia. I resti archeologici tuttavia attestano una continuità di vita dell’abitato anche nella prima età repubblicana.

L’insediamento sembra tramontare solo nel II sec. a.c. quando sul Monte Cugno si  costituì una villa rustica che sembra perdurare fino alla prima età imperiale. Nel medioevo il controllo delle posizioni dominanti il Tevere tornò ad essere determinante per Roma ed una carta del ‘500 mostra sul sito di Monte Cugno la presenza di una Torre, la torre di Dragoncello, facente parte di un sistema di protezione delle rive del Tevere e del Fosso di Galeria.